Eurotour 2010

La Campania, l’Agroalimentare espone nel mondo tra arte e storia con le interpretazioni gastronomiche dei grandi chef

Campania, l’Agroalimentare espone nel mondo tra arte e storia con le interpretazioni gastronomiche dei grandi chef
Euro Tour – Gourmet’s International per la promozione e valorizzazione delle eccellenze agroalimentari della Campania e di Terra di Lavoro. Decine di imprenditori insieme alla misteryapplecommunication, presentano in prestigiose location le produzioni tipiche del territorio.
Le eccellenze dell’agroalimentare della Campania nei luoghi di arte e storia per dare valore ai prodotti della nostra terra, considerati tra le eccellenze del made in italy nel mondo. Il prossimo 24 e 25 maggio presso la Tsereteli Art Gallery di Mosca, circa 50 aziende del made in Italy, di cui 12 della Campania, esporranno i loro prodotti. Due giornate all’insegna delle eccellenze del territorio saranno in scena nella prestigiosa location moscovita, per poi trasferirsi a San Pietroburgo con il vecchio treno che collega le due città russe dove, durante il è percorso, si terranno presentazioni e degustazioni per una platea di operatori invitati per il particolare viaggio gastronomico. Dopo Mosca e San Pietroburgo le imprese dell’agroalimentare campano, nel mese di giugno faranno tappa in altre due prestigiose città del Baltico: Riga e Tallin.
La misteryapplecommunication in collaborazione con il Merano International Wine Festival e la Regione Campania, coordina Euro Tour – Gourmet’s Italia, una serie di tappe realizzate con Camera di Commercio Italiana a Vienna e quella di Monaco di Baviera, l’Ice di Stoccolma e Riga, Ambasciata d’Italia a Mosca e l’Ambasciata d’Italia di Riga. Un sistema di promozione e valorizzazione molto apprezzato dalle imprese agricole che con particolare entusiasmo hanno aderito alle nostre proposte ritenendo i servizi offerti unici per qualità e, soprattutto, per la strategia organizzativa che li porta in luoghi prestigiosi con una leadershep indiscussa della Regione Campania. Notevole la partecipazione con centinaia di presenze di operatori della ristorazione, distribuzione, giornalisti ed istituzioni.
Oltre ottanta le aziende campane che hanno partecipato lo scorso anno, portando sui mercati esteri vino, mozzarella, olio extra vergine di oliva, pasta, miele e conserve di pomodoro, quest’anno, dopo le prime tappe di Vienna e Monaco un primo bilancio consolida la propensione all’export delle aziende dell’agroalimentare. Non a caso la Campania nel 2009, nel settore agroalimentare, è stata la prima regione in Italia in termini di peso con il 19,6 per cento seguita dalla Puglia con il 19,3; grandi performance anche per il vino con la maggiore quota percentuale di crescita.
Prodotti che si fanno amare all’estero nonostante le tante ombre mediatiche che vengono alimentate contro il nostro territorio. La misteryapple cura, con particolare attenzione alla Campania, oltre la selezione delle aziende anche gli aspetti gastronomici con i grandi della cucina da Lino Scarallo, del ristorante Palazzo Petrucci di Napoli, al cuoco artista Andy Luotto, da Enrico Derflingher chef di lady Diana e Casa Bush, fino ad Alfonso Caputo, del ristorante Taverna del Capitano di Nerano, per celebrare i sapori dei prodotti con una cucina di primissimo livello internazionale. “La collaborazione con le nostre Istituzioni all’Estero come le Camere di Commercio e le Ambasciate, rappresentano un elemento di garanzia e professionalità per promuovere le imprese ed i prodotti del sistema agroalimentare- sottolinea Dante Stefano Del Vecchio, della misteryapple-. Il cibo italiano e, in particolare, quello campano è considerato sempre di più come un lusso gastronomico, e fa moda, così come viene riscontrato in termini di valore commerciale che spesso le imprese realizzano ed è per questo che la presentazione delle imprese e degli imprenditori avviene in luoghi di arte come la Casa della Cultura – Kunstlerhaus di Monaco, o il prestigioso Palais Niederosterreich di Vienna, la Residenza dell’Ambasciata Italiana di Mosca, o presso il Museo Storico nella piazza Rossa così come il prossimo 24 maggio saremo alla Galleria di Arte Moderna di Mosca con 12 aziende campane”.
Una formula nuova di promozione, fuori dai grossi contenitori fieristici dove spesso si viene fagocitati dai grandi numeri, mentre iniziative mirate, cosiddette di nicchia possono dare maggiore visibilità e maggiori riscontri commerciali per imprese ed operatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *