Ponte Reale, una mozzarella Bio regina di Francia.

Torcino, un territorio ai confini della Campania con il Molise, immerso in un paesaggio incantevole dove si scorgono antichi casali di caccia dei Borboni e della famiglia Visocchi, ex ministro dell’agricoltura di inizio secolo.

Oggi un territorio ed un ambiente sano ed integro attraversato dal fiume Volturno, il paesaggio è disegnato dalla sua impronta a vocazione zootecnica, con aziende di primissimo piano nel panorama nazionale. Da circa 20 anni l’azienda “Ponte Reale”, ha iniziato una sfida sotto traccia, con una mozzarella di bufala Dop biologica. Un lento ma inesorabile percorso di alta qualità che ha portato il Gruppo Rega, ad avere il riconoscimento di “Miglior Prodotto Bio 2018” in Francia dalla rivista “Bonneterre”. Così in fondo al bellissimo viale di platani, pochi metri più avanti e sei in Molise, trovi un’azienda zootecnica che alleva centinaia di bufale unendo la qualità del foraggio alle nuove tecnologie, e a fianco il caseificio con le sue ferree regole produttive per un prodotto biologico certificato e soprattutto, di straordinaria qualità. Attraversando campagne estese della ex tenuta del principe Pignatelli, immersi nel verde dei pascoli e della boscaglia di colline ai piedi del matese, scorgendo aironi e fagiani, si coglie immediatamente l’estetica di un paesaggio agrario straordinario, di un ambiente lontano dalle più piccole e nefaste forme di inquinamento. L’essenza della parola bio la senti nell’aria, nella terra prima ancora nel palato. Carolina Malinconico con il marito Enrico Rega, insieme ai figli Luigi, Massimo e Maria Cristina, seguono con rigorosa passione la loro impresa, da diversi anni in crescita sia sul mercato nazionale che internazionale, presente in diverse decine di paesi al mondo. Un prodotto richiestissimo soprattutto all’estero per la sua straordinaria qualità e, come ben sappiamo, il bio è un marchio che apre i mercati e arriva sulle tavole prestigiose di chef e grandi appassionati di cibo. Mangiarla ancora calda è sentire il suo aroma di fieno e stalla, la sua morbidezza cremosa e vellutata al palato. Una sorpresa di grande e raffinato gusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *