Studenti a lezione con lo chef Tubelli e Pascale di Slow Food

Antonio Tubelli e Gaetano Pascale insieme agli studenti per raccontare e discutere di cucina e delle sue radici napoletane tra mito e leggenda, di agricoltura, biodiversità, sostenibilità e territori. Una giornata per respirare cultura e offrire spunti di discussione e approfondimenti di cultura della cucina napoletana con Antonio Tubelli, cuoco e scrittore, la sua narrazione ha incantato e insegnato molto.

cof

E Gaetano Pascale, presidente Slow Food Italia, ha focalizzato l’attenzione sui processi di sviluppo agricolo ed alimentare all’insegna della sostenibilità ambientale e produttiva, tradizioni e sicurezza alimentare. Il Festival dell’Unità d’Italia, con i suoi incontri con la scuola, aggiunge un altro tassello alla sua attività di cultura, divulgazione e approfondimenti tematici e, soprattutto, grazie alla piena disponibilità della dirigente scolastica Filomena Rossi dell’Istituto Alberghiero G. Marconi di Vairano. Per l’amministrazioni i saluti dell’assessore alla Cultura Enza Bianco. Discutere di cibo e agricoltura è affrontare tematiche articolate, dal lavoro allo sviluppo mondiale, dalla sicurezza alimentare alla ristorazione di eccellenza, dalla globalizzazione alle produzioni locali di nicchia, fino ai processi produttivi di filiera. Per tutti un pranzo di gusto offerto dalla scuola e preparato dal professor Gilormo Di Fusco e gli studenti del Marconi ed un piatto della tradizione napoletana suggerito da Tubelli. Con noi anche gli ospiti Mimmo La Vecchia, straordinario allevatore e casaro e Alfonso Rubinacci ex dirigente del Miur.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *