Merano Wine Festival 2009

Un successo straordinario per le produzioni di eccellenza e le imprese agroalimentare della Campania al Merano International Wine Festival 2009. Un successo confermato dal crescente numero di aziende selezionate dal prestigioso Merano Wine Festival di Helmuth Koecher, ben 25 imprese, con altre 10 aziende che hanno trovato spazio nell’ArenaGourmet. Con il sostegno dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, le imprese sottolineano con soddisfazione la validità di un progetto di promozione e di valorizzazione delle produzioni in uno degli scenari di prestigio dell’enologia nazionale ed internazionale. Una serata di gala segnata dalla Campania con lo chef del Caruso Hotel di Ravello, Mimmo Di Raffaele che ha realizzato un piatto del territorio maialino nero casertano con mela annurca e il vino novità del Wine Festival, l’aglianico di Masseria Frattasi, vinificato con metodo amarone. Ma anche spazio alle istituzioni con il presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati On. Paolo Russo, la delegazione della Regione Campania guidata da Luciano D’Aponte e Mario Capuozzo. Una serata inaugurale condotta sulle note della bellissima Soprano Paola Sanguinetti e aperta con la famosa aria de Il Brindisi di Giuseppe Verdi, culminata con la premiazione di due importanti ambasciatori del made in italy di qualità nel mondo con il wine maker Roberto Cipresso e lo chef Enrico Derflingher, del ristorante di Tokyo “Officine di Enrico”.

Una kermesse enologica che ha visto il top delle aziende di vino della Campania con Quintodecimo Masseria Felicia, Mastroberardino, Feudi San Gregorio, Vinosia, Cavalier Pepe, Donna Laura, Manimurci, La Rivolta, Masseria Frattasi, Grotte del Sole, Muratori, Marisa Cuomo, Terre del Principe, Villa Matilde, Azienda Di Meo, Cantine Astroni.

Insieme al mondo del vino la gastronomia nella speciale tenda dell’Arena Goumet, condotta da Luigi Cremona, una carrellata no-stop di chef di prestigio che hanno presentato ai numerosi ospiti, piatti straordinari realizzati con prodotti delle imprese presenti. Per la Campania lo chef del Barry Angelo D’Amico ha rappresentato la Campania proponendo una cucina tipica del territorio.

Un programma che ha previsto per le aziende campane l’organizzazione di incontri business con 9 buyer venuti da diversi paesi: Usa, Lettonia, Germania, Lituania, Russia, Austria, Ucraina.

La partecipazione delle imprese della Campania al Merano Wine Festival nasce da un progetto della Misteryapplecommunication che negli anni ha costruito un percorso di promozione e valorizzazione in Italia e all’Estero delle eccellenze campane.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *